Solo recinzioni elettriche

 
(vuoto) 0,00 €

Non hai articoli nel carrello.

:+39 328 6958 783
(14:30-18:30)
Solo recinzioni elettriche

Come collegare tra loro i fili

Quando ci troviamo ad installare finalmente la recinzione appena acquistata, possono sorgere dei dubbi che in fase di progettazione non si affronta in quanto certi problemi si presentano solo con alcuni prodotti ed in casi particolari, come collegare i fili tra loro. I recinti sono tutti diversi ed ognuno ha le sue caratteristiche, perciò è difficile (se non impossibile) dare soluzioni appropriate ad ogni caso e situazione. Questo articolo vuole aiutare a capire come risolvere un piccolo problema relativo alla stesura dei conduttori (fili, cavi, corde e nastri) e come collegarli tra loro risparmiando tempo e denaro. Il caso che prendiamo in esame riguarda un recinto di piccole / medie dimensioni. Ovvero si pensa che una confezione di conduttore (che normalmente è superiore ai 250 metri), non finisca prima di arrivare in fondo al recinto o al primo cancello. Questo perché il dubbio che sorge è: "taglio o no il filo?"

Cosa si può fare in questi casi?

Affrontiamo il problema in modo generico, quindi suggeriamo di calarsi nella propria realtà e focalizzarsi su quella. Perciò è fondamentale sapere quanti livelli di filo dobbiamo passare. Per chiarirsi le idee su questo argomento consigliamo di leggere questo articolo.

Una volta individuato il numero di fili necessari, vediamo alcuni casi concreti:

Caso più semplice: un solo filo

Vediamo il disegno qui sotto:

 

CollegamentoFili_1

 

Nel caso dobbiamo / vogliamo passare un solo filo partiamo da un lato del recinto, fissiamo il filo con una giunzione ed arriviamo sul lato opposto del recinto chiudendolo con un'altra giunzione.

Se non sai perché i recinti elettrici non necessitano di essere chiusi, leggi questo articolo. Se invece pensi che non importi usare le giunzioni (e vuoi fare i nodi...) leggi questo articolo per aiutarti a capire perché non si tratta di una buona prassi.

Caso intermedio: 2 fili

Nel caso si debbano passare 2 fili vediamo il disegno qui sotto:

CollegamentoFili_2

Con riferimento alla seguente legenda:

CollegamentoFili_Legenda

Perciò, partiamo da un lato, arriviamo al lato opposto, saliamo al secondo livello e torniamo indietro. Una volta ritornati all'inizio, chiudiamo il conduttore con una giunzione. Come anticipato facciamo il caso in cui una bobina di conduttore non termini nel mentre che lo stendiamo, altrimenti dovremmo fare uso di ulteriori giunzioni.

Con questa tecnica abbiamo 2 vantaggi:

  1. usiamo un numero limitato di giunzioni,
  2. abbiamo 2 punti in cui si ha un collegamento in parallelo (all'inizio e alla fine).

Se non sai bene cosa significhi il punto 2, ti suggeriamo di leggere questo articolo.

Casi più complessi

I casi che seguono sono più complessi, ma seguono ormai tutti la stessa logica:

CollegamentoFili_3

CollegamentoFili_4

 

Come si vede (e ormai si dovrebbe aver intuito), si parte da un lato del recinto e si arriva all'altro lato senza interrompere il conduttore. I punti in cui non c'è collegamento "naturale" lo creiamo noi con le giunzioni e altro conduttore o cavo isolato.

Considerazioni finali

Teniamo presente queste cose:

  • nel caso di recinzioni con perimetro molto lungo, si possono inserire dei collegamenti tra fili ogni 100 o 200 metri per renderlo più sicuro in caso di rotture del conduttore,
  • quello proposto non è l'unico metodo di realizzazione di una recinzione elettrificata, più avanti vedremo altre tecniche,
  • nel caso di nastro non si usa questa tecnica perché il nastro si rovina se lo pieghiamo per passare da un livello all'altro senza tagliarlo.
Lascia un Commento