Solo recinzioni elettriche

 
(vuoto) 0,00 €

Non hai articoli nel carrello.

:+39 328 6958 783
Solo recinzioni elettriche

Installazione del filo in acciaio ad alta trazione H.T.

Per alcune recinzioni si rende indispensabile installare dei conduttori di grosso diametro, ma soprattutto molto robusti e resistenti. Dai uno sguardo a quali conduttori consigliamo in base al tipo di animale con hai a che fare in questo articolo.Quindi, se devi realizzare una recinzione per bestiame, per belve di uno zoo, per cinghiali particolarmente attivi o presenti in quantità eccessiva o con profili del terreno molto stretto, il sistema con cavo o filo in acciaio galvanizzato o zinco alluminio H.T. è la soluzione giusta. Infatti questo sistema coniuga perfettamente alta resistenza allo strappo ad una elevata conducibilità elettrica, quindi indicato anche per lunghe (si parla di Km) o lunghissime recinzioni (molti Km).

I concetti base da tenere presenti sono:

  • presenza di elevata trazione sui pali di partenza, arrivo ed angolo, quindi necessità di ridurne il numero ed avere una buon diametro
  • bassissimo impegno dei pali di linea, quindi possono essere anche più "deboli" dei primi
  • pesantezza delle matasse dei fili (di solito 25 Kg)
  • rigidità del filo (si va da 1,6 mm a 2,5 mm di diametro) a corpo unico, quindi non intrecciato
  • necessità di adoperare molle e tenditori in modo corretto

Data la maggiore difficoltà nel maneggiare questo conduttore si consiglia sempre di indossare guanti e occhiali di sicurezza (presenza di parti appuntite, taglienti ed elevata tensione del filo che potrebbe schiantarsi).

Sono necessari:

  • pali di partenza e di linea
  • isolatori di testa, d'angolo e di linea
  • molle e tenditori
  • e naturalmente il cavo in acciaio

Pali portanti

Questi sono i pali di partenza, arrivo ed angolo. Normalmente sono di pino trattato o castagno del diametro tra 8 e 12 cm. Il diametro dipende molto dal tipo di terreno (se duro o molle, sassoso o meno, ecc.) e dall'altezza dei fili da passare.

Quando necessario si può prevedere l'uso delle saette per stabilizzare il palo soggetto alla forte trazione, come si vede nel disegno qui sotto.

Palo di sostegno detto saetta

Isolatori di partenza, arrivo

Sui pali portanti di testa si comincia ad installare gli isolatori appositi come si vede nel seguente disegno.

Installazione cavo acciaio grosso diametro

  1. 1) Tagliare circa un metro e mezzo di filo, avvolgerlo intorno al palo e fare un'asola con un gambo di circa 50 cm
  2. 2) piegare gli ultimi 15 cm di questa asola e fare 5 / 7 giri stretti sul filo restante
  3. 3) troncare (se sai fare...) o tagliare il filo in eccesso relativa all'asola
  4. 4) invece di seguire il passo 2 si può usare una giunzione
  5. 5) inserire un isolatore di testa nel filo che è rimasto e fissarlo o come il punto 2 o il punto 4
  6. 6) partire con il filo d'acciaio
  7. 7) se volete, potete non tagliare il filo in eccesso poiché servirà per realizzare i collegamenti elettrici con gli altri fili

Molle e tenditori di acciaio o alluminio

Adesso si può partire con il passare un po' di filo, ma non molto, perché consigliamo di inserire subito una molla di trazione e a seguire un tenditore.

Molla e tenditore del filo di acciaio

Lo scopo della molla è quello di preservare il filo d'acciaio in modo da evitargli stress derivanti da urti o allungamenti / accorciamenti dovuti agli sbalzi termici.

Le molle si consiglia di metterle nelle tratte dove i fili superano i 300 metri senza interruzioni.

Adesso si può usare uno svolgitore per Securgal che facilità lo srotolamento del cavo senza sforzi. Si installano così i pali intermedi e si giunge al primo palo d'angolo.

Qui possiamo fare riferimento a quanto diciamo in questo articolo.

Proseguendo arriveremo ad un palo di arrivo (fine tratta). In questo caso valgono le indicazioni date per la partenza.

Tenditori

Una volta che i fili sono stati passati e fissati sia all'inizio che alla fine, c'è bisogno di dare una certa tensione meccanica ai fili in modo che facciano bene il loro lavoro. Per assolvere a questo compito usiamo i tenditori.

Tenditori a puleggia

Adesso è possibile dare... corrente collegando l'elettrificatore!

Lascia un Commento