Solo recinzioni elettriche

 
(vuoto) 0,00 €

Non hai articoli nel carrello.

:+39 328 6958 783
(14:30-18:30)
Solo recinzioni elettriche

L'importanza dei collegamenti, parte 1

I collegamenti sono uno dei punti deboli di ogni recinzione elettrica. Sembra una banalità detta da uno che vende dei prodotti, ma prima di sbuffare... leggi queste considerazioni ;)

Attenzione: alta tensione!

Le recinzioni elettriche funzionano solo se abbiamo alte tensioni (da 6 a 15 KV, ovvero fino a 15.000 Volts!). Questo le rende molto diverse dai normali circuiti elettrici a 220V. Infatti alle alte tensioni l'isolamento è molto diverso dalle basse. Alle alte tensioni si ha molta più facilità di rompere il dielettrico di un materiale (anche l'aria può essere vista come un isolante).

Sembra un discorso difficile, ma provate ad avvicinarvi ai conduttori della vostra recinzione elettrica. Non occorre che tocchiate il filo che già prenderete una bella scossa. Cos'è successo? Voi siete a 0 Volt (toccate terra) il filo è (mettiamo) a 10 KV, la differenza di potenziale esistente romperà l'isolante (dielettrico dell'aria) quando questo non sarà più in grado di "contenere" la scintilla (pochi millimetri).

A questo punto prendi un filo elettrico da 220V e collegalo all'elettrificatore (al polo impulsivo) tocca la parte isolata con la plastica. Cosa senti? Una scossa tremenda? Hai capito perché? Forse perché i fili per la 220V hanno un isolamento idoneo a queste tensioni, non le nostre!

Scusa se ti ho fatto prendere un paio di scossoni... ma era l'unico modo per farti... toccare con mano come funzionano queste cose.

Adesso possiamo parlare dei collegamenti....

Lascia un Commento