.

.

Controllo del corretto funzionamento della recinzione: Elettrificatore

Quando montiamo una recinzione elettrica talvolta può succedere che arriviamo in fondo e non funziona niente! A questo punto può essere noioso o difficile risalire alle cause dell'eventuale problema.

Per questa ragione conviene rimanere calmi e procedere con metodo.

Non sempre è colpa dell'elettrificatore

Sembra una banalità, ma quando c'è un problema si pensa subito all'elettrificatore. Ecco che dobbiamo toglierci subito il dubbio andando a verificare queste cose:

1. Alimentazione dell'elettrificatore a 220V: verificare che la spina sia inserita correttamente o che l'adattatore schuko sia funzionante;

2. Alimentazione dell'elettrificatore a batteria: verificare che la batteria sia carica e/o che i cavetti di collegamento di questa alla scheda siano integri e funzionanti.

Se anche dopo queste verifiche l'elettrificatore continua a non funzionare bisogna passare all'assistenza. Se invece funziona, ma il recinto non è ancora elettrificato possiamo fare la seguente prova per verificare se l'elettrificatore emette la giusta tensione.

Prova del corretto funzionamento dell'elettrificatore

Per scongiurare che l'elettrificatore non sia rotto, dobbiamo verificare il suo corretto funzionamento andando a svitare i 2 pomelli dell'uscita dell'elettrificatore (1 e 2 in figura).

Verifica funzionamento elettrificatore

La sonda del tester lo fissiamo al polo 1 di terra, mentre lo strumento lo andiamo ad avvicinare al polo 2 dell'impulso. I tester base per fare questa prova è il codice 1522 in quanto fornisce indicazioni solo sul livello di tensione di uscita, altri tester ci possono dare informazioni dettagliate anche sui Joule come il Jouli-Pro.

Per i nuovi modelli comparate il livello ottenuto con quanto riportato sulle specifiche tecniche del modello. Per i modelli più vecchi considerare un deterioramento delle prestazioni, quindi dobbiamo avere non meno di 5 KV di tensione in uscita.

0
0