Solo recinzioni elettriche

 
(vuoto) 0,00 €

Non hai articoli nel carrello.

:+39 328 6958 783
Solo recinzioni elettriche

Salvarsi dai piccioni e altri volatili

Spesso ci viene richiesta una soluzione per difendersi dall'assalto dei piccioni o altri volatili su finestre, cornicioni, tettoie, terrazze, ecc.Anche in questo caso adottiamo una soluzione originale e diversa da altre tipologie di recinzioni viste fin'ora.

Questa tecnica può essere adattata ad altre situazioni, quali animali striscianti, donnole, scoiattoli, ecc.

Principi realizzativi


Come ormai abbiamo imparato leggendo gli articoli precedenti (come p.e. questo) le recinzioni elettriche non sono altro che un circuito elettrico a tutti gli effetti. Per questa ragione deve scorrere una corrente ed essere presente una differenza di potenziale (i cosiddetti Volts, leggi questo). Per permettere questi flussi elettronici ed ottenere quello che vogliamo, abbiamo bisogno di 2 poli opposti: i famosi + e - !

Nelle recinzioni elettriche questi 2 poli si chiamano "impulso" e "terra".

Necessitiamo perciò di riprodurre questi due elementi ad altezze lontane dalla... terra, quindi passeremo 2 fili paralleli lungo i percorsi che vogliamo difendere dagli animali indesiderati.

IRUSTAC , FORCEFLEX Il "binario" impossibile per i piccioni...

 

I prodotti utilizzabili non sono molti in quanto devono rispettare queste caratteristiche:

  1. gli isolatori devono mantenere i cavi sempre alla stessa distanza
  2. i cavi devono essere tenuti tesi in modo da non toccare i muri
  3. ma al contempo devono essere rigidi e malleabili

Consigli sul modo di installare i prodotti

L'elettrificatore può essere a rete 220 V, quindi deve essere messo al riparo dalle intemperie. Per collegarlo ai cavi si adopera il cavo 1304. Calcolare il doppio della distanza tra i 2 punti in quanto deve essere usato lo stesso cavo sia per l'impulso che per la terra.

Gli isolatori 1415 vanno posizionati lungo tutti gli angoli, curve ecc ed ogni metro almeno.

il cavo (1304 o 1344) deve avere inserito il tenditore a cricchetto codice 1526 almeno ogni 30 / 50 metri per facilitare il tensionamento meccanico.

Per realizzare i collegamenti (e non fare i nodi! come si spiega qui) si adoperano le giunzioni galvanizzate codice 1310 e 1348.

Facciamo un esempio concreto descrivendo un tipico circuito (tratto da un caso reale) in cui si adoperano tutti i prodotti discussi.

Circuito_recinzione_volatili_1

circuito_recinzione_volatili_legenda

Se non riesci ad individuare tutti i prodotti di cui necessiti o se vuoi una soluzione personalizzata al tuo caso, non esitare a contattarci!

Lascia un Commento